Lettere da Babilonia (4)

A:                       Lucifero

Da:                    Dracma, Signore di Babilonia

Oggetto:          Gedeone rientra in gioco

Egregio Signor Lucifero e devoti tirapiedi.

Ero piuttosto sicuro di aver messo a ko Gedeone. Alla fine abbiamo vinto. Lo abbiamo plasmato, gli abbiamo fatto un lavaggio del cervello giornaliero e trasformato nel tipico cristiano tiepido e inutile. Riempi quella giovane mente con la conoscenza: fa in modo che studi i “Fondamenti del pensiero cristiano”, la “Panoramica della Letteratura e della Storia dell’Antico e del Nuovo Testamento”, la “Teologia sistematica I e II”, i “Principi della Missiologia” e i “Principi di Ermeneutica”, e così via. Più pensa più saprà e più inutile diventerà. In seguito, possiamo lasciarlo studiare economia, apprendere tutto il possibile riguardo alle quote di mercato e su come diventare una persona che vive con un proposito, che si distingue, capace di avere un impatto nella società, una prospettiva missionaria e persino del potere! Insegnagli come fare “chiesa” e non permettere mai che comprenda come “essere” chiesa.

Vittoria!, ho pensato, almeno fino a quando non incontra Jane al suo secondo anno di college. Sono entrambi abbastanza nauseati dal “college cristiano”, così decidono di andare all’università pubblica statale e ottenere l’abilitazione per l’insegnamento. Sopra ogni cosa, però, Jane è una ragazza pratica e concreta con i forti principi morali di una solida famiglia cristiana, allontana Gideon dalla “religiosità cristiana” e lo incoraggia a sviluppare veramente una relazione personale con “tu sai chi”. Una grossa sconfitta.

Andiamo avanti fino all’anno dopo la laurea, il matrimonio e le prime occupazioni come insegnanti. Tempo per un cambiamento di tattica. Non siamo riusciti a distruggere Gedeone con la religione, la politica o con il giocare a far chiesa, perciò la nostra prossima strategia è stata di tenerlo così occupato a costruire una carriera, fare una famiglia e ad accumulare cose di cui hanno bisogno da non avere tempo per tutta quella roba della relazione con Dio. Un paio di figli più tardi, ­entrambi lavorano, tanto che siamo stati vicini a schiacciarli con le cose della vita ­ niente di male, certo ­ solo cambiamenti più veloci e frequenti nel vecchio tran tran.

I ragazzi crescono in fretta e allora arriva il “T” Ball, il calcio, il nuoto, la scuola, i pigiama party e una vita più frenetica. Sfortunatamente, Jane aiuta Gedeone a rimanere ben saldo nel suo rapporto con “tu sai chi” e con altri amici molto intimi della chiesa, specialmente i membri della cellula che si riunisce a casa di Brett: Joe, Etta, Dana, Max, Clair, etc.

Bene, ritorniamo da Gedeone in un momento. È tempo di ritornare a considerare il quadro generale.

~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~

 

ATTENZIONE!!

Le “Lettere da Babilonia” seguono il formato delle Lettere di Berlicche, reso popolare da C.S. Lewis.

Dracma è il demone immaginario conosciuto come il Signore di Babilonia, l’impero americano. Dracma invia dei resoconti a Satana, l’angelo di luce, il diavolo, il maligno dai molti nomi, che in queste lettere, illustra i suoi piani per ingannare la chiesa negli ultimi tempi.

Voglio ricordarti che questa è solo una parodia, non è reale, e io che scrivo non sono Dracma! Tuttavia, la questione è molto seria, poiché Satana è qui per ingannare l’intera umanità. Se qualcuno pensa che gli inganni di Satana saranno facili da individuare, si sbaglia di grosso, perché saranno così verosimili, sottili e intricanti da ingannare persino “gli eletti”! Speriamo che questa serie ti aiuti a comprendere la vera natura dei disegni di Satana

Lettere da Babilonia (1)Lettere da Babilonia (2); Lettere da Babilonia (3); Lettere da Babilonia (5); Lettere da Babilonia (6); Lettere da Babilonia (7)

di Dene McGriff – The Tribulation Network – edizione italiana a cura di Sequenza Profetica