Forze internazionali a rischio nel golfo Persico

In una recente intervista rilasciata a una tv iraniana, Hossein Ebrahimi, parlamentare e capo di gabinetto di sicurezza della repubblica islamica iraniana, ha dichiarato che qualora le forze internazionali continuassero nell’embargo e nelle incursioni nelle acque della regione, il golfo Persico stesso “si trasformerà in un cimitero“. A riportare un’estratto dell’intervista è il sito del Middle East Institute Research Institute (MEMRI). Hossein Ebrahimi si esprime in modo davvero categorico: “chiudere lo stretto di Hormuz è la prerogativa del sacro regime della repubblica islamica….. non permetteremo a nessuna nazione al mondo di dare ordini agli stati del Golfo …. io credo personalmente che oltre alla chiusura dello stretto di Hormuz, il golfo Persico verrà trasformato in un cimitero per tutte le nazioni del mondo che si avvicineranno a questa regione sensibile“.

Guarda l’intervista qui