I piani di Dio

Cari lettori, Sequenza Profetica, in collaborazione con The Tribulation Network è lieta di annunciarvi la pubblicazione di una serie di video dal titolo “I PIANI DI DIO”.

I numeri e i calcoli trattati nella serie video “i piani di Dio” vengono paragonati e messi in confronto con alcuni temi biblici profetici. Scopriremo così, una superlativa integrazione tra la numerologia e la profezia biblica (dal giardino di Eden fino alla nuova Gerusalemme). Questi numeri portano in sé lo stampo divino che convalida la verità di Dio (espressa nella nuova Gerusalemme) come suprema manifestazione di quel Suo desiderio di relazione eterna con il pinnacolo della sua creazione: l’umanità.

Con questo, si vuole affermare che, incorporati nei calcoli numerici presentati dalle Scritture, si trova un nesso con quei principi universali, tali da imporre al lettore una scrupolosa attenzione nel fatto che esiste una costante integrazione basata sull’assoluto matematico. Questi assoluti formano un modello biblico di indiscussa consistenza, laddove il sistema solare e l’universo intero, attestano il divino “disegno” di Dio, perfettamente calcolato, universalmente bilanciato e assolutamente logico.

Le filosofie degli antichi (egizi, greci, babilonesi), l’occulto e la New Age di oggi, mentre da un lato hanno ampliato (e fatto proprio) gli schemi delle proporzioni divine, dall’altro hanno, significativamente, inavvertitamente, e ignorantemente impedito quei sistemi di misura che in realtà convalidano i loro dibattiti relativi alle scienze, le arti e la sociologia (es. i cosiddetti “numeri reali di Platone“). Alla luce di ciò, riteniamo fondamentale che una numerologia teologica relativa a questi aspetti essenziali sia presa in considerazione per il bene dell’importanza biblica in questi tempi così cruciali, capace di penetrare l’oscurità che ci circonda e che affligge la nostra moderna comunità tecnico-scientifica.

Lasciare l’interpretazione di questa “geometria sacra” all’occulto e alla sapienza del paganesimo è davvero sconcertante. Si è trattato di un’ipocrisia intellettuale che ha prodotto un danno spirituale enorme nel trasmettere alle masse l’idea che questi soggetti sono fuori dalla nostra portata e comprensione. Ora però, in questi ultimi tempi, questi concetti sono a noi resi accessibili per confermare la precisione profetica dell’Architetto dell’universo e per dichiarare alle potestà e ai principati e alle potenze nei luoghi celesti l’inesorabile Sua volontà, in base alla quale possiamo essere “ricolmi della profonda conoscenza della volontà di Dio con ogni sapienza e intelligenza spirituale” (Col. 1:9).

La serie “I PIANI DI DIO” è rivolta a quelli “di fuori” (chi legge vi ponga mente) perché ha come intenzione lo svelare la superiorità dei calcoli determinati dal “Geometra dell’universo”, che contemporaneamente espongono, confermano e espandono gli sforzi vani delle filosofie e dei tentativi insidiosi dell’uomo di eludere la “profondità della ricchezza, della sapienza e della scienza di Dio! Quanto inscrutabili sono i suoi giudizi e ininvestigabili le sue vie!” (Rom. 11:33).

Non è stata studiata per essere controversa, ma per far posto al Dio dell’Universo là dove è il regno del nemico. Riteniamo infatti che l’Onnipotente non ci abbia lasciati senza valori assoluti in questi giorni di pieno relativismo. Ecco perché in questi ultimi giorni la conoscenza della parola profetica del libro vivente, dei piani e dei propositi di Dio sta aumentando.

Come molti di voi sanno, l’occulto ha fatto un ottimo lavoro (ironicamente parlando) nel portare la numerologia dalla sua parte. Purtroppo anche la Chiesa (nel suo passato e presente) ha contribuito a questo esproprio, lasciando al mondo di “sotto” rivendicare i diritti su questi aspetti profetici che si trovano, sia nelle Scritture sacre, che nella creazione che ci circonda.

I cieli raccontano la gloria di Dio
e il firmamento annuncia l’opera delle sue mani” Salmo 19:1

Con questo affermiamo che i mondi sono stati creati dal grande Architetto dell’universo, contrariamente all’approccio deistico alla vita che sostiene che la rivelazione divina sia solo per gli incolti e i non competenti. Il deismo ritiene che l’uso corretto della ragione consente all’uomo di elaborare una religione naturale e razionale completa ed esauriente, capace di spiegare il mondo e l’uomo. Al contrario, il nostro Architetto celeste è intimamente connesso col suo “disegno” al punto che ci dimostra che tutto, in questo universo, grida qualcosa a noi.

Con la serie “I PIANI DI DIO” dimostreremo che non è la ragione la base per spiegare l’ordine, l’armonia e la regolarità nell’universo, bensì è ancora una volta la rivelazione.

È a questo fine che abbiamo cercato le prove che supportino le Sacre Scritture e convincano (scettici e santi allo stesso tempo) che questo LIBRO è davvero vita per chi crede e che le parole di Gesù un giorno rivolte agli “esperti”, ci rivelano più che un rimprovero per quel tempo:

Guai a voi, dottori della legge, perché avete portato via LA CHIAVE DELLA SCIENZA! Voi non siete entrati, e a quelli che volevano entrare l’avete impedito” (Luca 11:52).

No, questa conoscenza è direttamente connessa con i PIANI DI DIO, presso il quale non c’è variazione né ombra di mutamento. Nel corso dei secoli, Egli non ha mai mutato il suo piano, il quale tende ancora alla sua definitiva consumazione: la nuova Gerusalemme.

Che Dio vi benedica grandemente in questo inusuale studio profetico, con la speranza che la comprensione dei Suoi assoluti, vi condurranno a colui che è più che Assoluto!

VIDEO #1 – I piani di Dio (introduzione)