Il quadro storico della globalizzazione

La globalizzazione ha proceduto attraverso tre interpretazioni e rappresentazioni del mondo nel suo insieme, differenti ma chiaramente connesse: come il “momento cosmopolita” sociopolitico (1) (per prendere in prestito un termine coniato da SeylaBenhabib) del globo come incarnazione del nostro mondo quotidiano; come la scena delle operazioni degli interessi corporativi/finanziari multinazionali; e come il campo di battaglia nel quale si considera che i conflitti incitati richiedono soluzioni esaustive, globali, che devono ottenersi attraverso un Nuovo Ordine Mondiale.
Nel suo stato attuale, la costruzione di un mondo unificato è in gran parte sinonimo digoverno mondiale ideale così come fu concepito dalla Sociocrazia del filosofo francese Auguste Comte nel XIX Secolo (2), nel quale i banchieri internazionali ed i think tankdell’elite determinato e eseguono le politiche pubbliche.