Come le chiese digeriscono le persone

La bocca, le viscere e l’uscita sul retro di una chiesa

Le vignette esagerano nel sostenere un concetto. Non sono abbastanza cinico per credere che questa si applichi a tutti o ad ogni chiesa. Ma si applica a molte. Può essere interpretata come un avviso premuroso per coloro che ancora non hanno subito questo trattamento.Molte persone sono prese dalla chiesa, digerite e completamente sfruttate. Viene succhiato da loro tutto ciò che hanno di buono, la vita. Il resto viene scartato. Quando non c’è più nulla da prendere, sono trattate come feci e scartate. Prima di quel momento, riescono a trovare la forza di reagire, salvo poi sperimentare lo stesso trattamento. In tutto questo, Gesù dov’è? Probabilmente il Gesù umile che non aveva un luogo dove appoggiare il capo è stato scartato prima di tutti gli altri e sostituito da un Gesù più giovanile, che sa godersi la vita, che sa volersi bene.

Tutto inizia quando si vuole aiutare gli altri: alla fine ci si ritrova a manipolare la loro vita. La cristanità diventa il frutto delle nostre mani, della nostra saggezza e inizia a sostenersi sulla brama di potere e sui soldi. La forma esteriore diventa più importante di quella interiore, così come era per i farisei, chiamati da Gesù “sepolcri imbiancati“.

Sapevate che “umiltà” nell’Antico Testamento si riferisce ai poveri, alla gente della terra, ai minimi? L’umiltà non era una dolce virtù da coltivare come oggi, ma una condizione di vita. Quando si parlava di persone umili ci si riferiva alla fascia povera, a chi viveva lavorando i campi. Quindi in teoria non si può decidere di essere umili e non ci si può sforzare per esserlo: si diventa umili come conseguenza di un trattamento subito o di una scelta radicale di vita sulla falsariga di S. Francesco.

La parola latina “humus” si riferisce ai composti organici che arrichiscono il suolo attraverso la decomposizione biologica delle piante e dei resti degli animali.

Queste due cose, umiltà e humus, sono in correlazione. Se senti di non avere alcun valore, sei stato trattato come un escremento, ricorda che ora hai tutti gli ingredienti per l’umiltà. Così come il letame arricchisce il suolo, l’umiltà arricchisce te e le persone che ti stanno intorno.

Ho notato che le persone che hanno un’influenza in positivo sul mondo sono quelle più umili. Tutte le cose terribili che sono capitate a queste persone, spesso veri e propri rifiuti della società, in realtà si sono trasformate in un composto che fa crescere l’umanità.

Sfortunatamente oggi le persone che si ergono a rappresentanti della chiesa sono gonfie, orgogliose e piene di sè, assolutamente non digeribili, anzi, come una sostanza tossica, tendono ad accumularsi nell’organismo.

[Tradotto e adattato da un articolo originale di David Hayward (noto come “the naked pastor“) intitolato “The bowels of the church“. Alcune parti provengono dai commenti]