Alla vigilia degli accordi di pace!

Alla vigilia degli accordi di pace che hanno avuto oggi il loro inizio a Washington, quattro sono state le vittime sul fronte israeliano (tra cui una donna incinta). L’attacco, rivendicato dal braccio armato di Hamas, le Brigate Ezzedin al-Qassam, che hanno parlato di “primo anello di una serie di attacchi” da compiersi in futuro, è stato concepito per lanciare un preciso messaggio in vista della ripresa dei negoziati di pace israelo-palestinesi.

Tutto questo è successo perchè Washington ha espressamente richiesto a Israele la rimozione di alcuni blocchi stradali in Cisgiordania come atto di buona fede verso i jihadisti palestinesi. A fare questa richiesta è lo stesso governo che pretende di occupare il seggio negoziale più alto delle trattative, il quale non ha mai domandato nulla ai palestinesi, ma ha sempre fatto pressione su Israele per la concessione di territori, che ha sempre cercato di impedire agli ebrei la costruzione di nuovi insediamenti sulla loro terra e non ha mai voluto rimuovere Hamas. Segni dei tempi.