Crescita del prezzo dell’oro indicatore dei tempi

Le sorelle Aden hanno ragione (http://www.adenforecast.com/), l’oro sta per prendere una curva iperbolica! La crisi della Grecia ha innescato una vera e propria corsa all’oro. Nell’ultimo mese la domanda è cresciuta in modo ancor più esponenziale. Tra i compratori emergenti ci sono anche Cinesi e Indiani.

Secondo GOLDEN TIMES la crescita dell’oro delle ultime settimane è davvero incredibile. Investitori e governi di ogni paese stanno puntando sull’oro perchè lo considerano la riserva di valore più affidabile del momento. Nel corso dei secoli l’oro ha avuto un ruolo molto importante nel sistema monetario mondiale. L’oro cominciò ad essere usato in modo diffuso come moneta corrente nel 1816 in Inghilterra che adottò il sistema del Gold Standard”. Successivamente fu seguita da altri paesi (Germania nel 1872 USA nel 1900). Con questo sistema le monete nazionali erano convertibili in oro. La coniazione era libera e l’oro, sia in forma di moneta o di oro grezzo poteva essere liberamente importato ed esportato. Il tasso di cambio fra le monete di diversi paesi si manteneva stabile in quanto poteva variare solo entro una parità fissa che oltre la stabilità dei cambi assicurava l’equilibrio degli scambi internazionali.

Ma dov’è il problema in tutto questo? Semplicemente nel fatto che l’oro è sempre stato un indicatore dei tempi e anche di calamità incombenti. Se il prezzo dell’oro dovesse aumentare vertiginosamente, vorrebbe dire che un collasso economico globale sarebbe alle porte, o ancor peggio una probabile guerra mondiale!