COINCIDENZA O GIUDIZIO DI DIO?

La nazione di Israele ha dichiarato la sua indipendenza il 14 maggio del 1948. Sessantadue anni dopo quell’evento, nel 2010 Israele ha festeggiato ancora la sua indipendenza e il ritorno sulla propria terra. Quello che molti non sanno è che Israele celebra la festa di indipendenza secondo il calendario ebraico, che, basandosi sui cicli lunari, si festeggia ogni anno in un giorno diverso. Quest’anno, il giorno dell’indipendenza è caduto il 19 aprile.

La sera del 19 aprile, l’emittente televisiva americana Fox News dava la notizia che il presidente Obama e la sua amministrazione annunciavano che non sarebbero più stati al fianco di Israele nelle decisioni prese in sede di consiglio di sicurezza dell’ONU. Si trattava di un cambio senza precedenti nelle relazioni tra le due nazioni alleate.

Mentre nello giorno in cui Israele festeggiava la sua indipendenza e il suo ritorno profetico alla sua terra, il 19 aprile 2010, gli Stati Uniti annunciavano che non avrebbero più supportato Israele in sede ONU.

Il giorno dopo, il 20 aprile, la piattaforma petrolifera Deepwater Horizon di proprietà della BP (British Petroleum) esplodeva, uccidendo undici persone e creando il disastro ambientale peggiore nella storia degli Stati Uniti.

La storia di questo disastro non è ancora finita, infatti sembra impossibile arrestare in modo definitivo l’emorragia di petrolio. Ne consegue che la presidenza di Obama è in pericolo, l’ambiente è in pericolo e pare che non ci sia più alcuna soluzione al problema. Alcuni esperti sostengono che se la macchia di petrolio dovesse sorpassare la Florida, potrebbe contaminare l’intera costa atlantica degli Stati Uniti, da dove raggiungerebbe persino l’Europa se favorita dalle correnti oceaniche.

Il 19 aprile Israele celebra la sua indipendenza. Il 19 aprile Fox News annuncia che gli Stati Uniti non avrebbero più supportato Israele nelle decisioni prese in seno al consiglio di sicurezza ONU. Il giorno dopo, il 20 aprile, la piattaforma petrolifera Deepwater Horizon esplode. Si tratta di una coincidenza o in tutto questo c’è la mano di Dio che giudica? Coincidenza o giudizio?

Genesi 12:2-3

Io farò di te una grande nazione, ti benedirò e renderò grande il tuo nome e tu sarai fonte di benedizione. Benedirò quelli che ti benediranno e maledirò chi ti maledirà.