UN NUOVO ORDINE INTERNAZIONALE

Annunci così scioccanti non sono mai il frutto di una coincidenza, soprattutto quando si sbandierano i colori del NUOVO ORDINE INTERNAZIONALE. Facciamo tutti attenzione perchè stiamo uscendo da un territorio neutrale e molto velocemente.

Durante un discorso pronunciato a West Point, Obama ha promesso di dedicarsi con impegno alla formazione di un nuovo “ordine internazionale” allo scopo di garantire la sicurezza dell’America ed enfatizzare la sua fede nelle istituzioni globali. Sabato scorso il presidente Americano ha parlato dei principi democratici che fanno degli Stati Uniti quella nazione che ricopre un ruolo prominente nella formazione del futuro nuovo ordine internzionale. Il suo discorso può essere paragonato a quelli pronunciati da George Herbert Walker Bush nel 1990 e 1991 con i quali per la prima volta veniva annunciato il futuro nuovo ordine mondiale.

In un articolo precedente abbiamo visto che Obama ha ordinato alle truppe militari un massiccio raggruppamento nel golfo Persico. Il discorso del presidente presso la principale università del paese (dove si formano i futuri generali) è sintomatico del fatto che egli stia mandando dei segnali inequivocabili riguardo alla volontà di portare le forze militari verso l’adempimento dell’agenda degli “illuminati” per un ordine internazionale –  “che possa risolvere le sfide dei nostri tempi”.

Obama ha espressamente dichiarato che sotto la sua guida, gli Stati Uniti continueranno a sviluppare una strategia “di rinnovamento nazionale e di leadership globale” allo stesso tempo.

Obama si sta preparando a svelare davanti alla nazione la sua strategia per la sicurezza interna. Sarà un piano per un nuovo ordine mondiale che porterà il mondo verso un dittatore globale sotto le mentite spoglie della democrazia.